I nostri cuccioli sono nati e cresciuti in casa, con affetto e tante coccole. Sono tutti bellissimi e godono di buona salute e buon temperamento. Tutti i nostri cuccioli saranno ceduti con Pedegree dopo la sverminazione, le vaccinazioni e l'antiparassitario.

  • Il gattino va in una nuova casa, all'età di 3-3,5 mesi di età vaccinati, socialmente adattati, abituato al lettiera e tiragraffia.

  • Prendiamo un impegno di riservare un gattino (20-25% del suo valore). In caso di annullamento di un gattino da parte dell'acquirente, l'ammontare delle garanzie non viene restituito, il gattino e messo in vendita.

  • Insieme con il gattino, i nuovi proprietari avranno un libretto sanitario (completo vaccinazione) , la vendita di un contratto

  • Costi di spedizione gattini in altre città e paesi pagato dal compratore.

  • Se non si riesce a riscattare il gattino fino a raggiungere 14 settimane di età -
    deposito non è rimborsabile e gattino offerto in vendita !!!

  • Opzionato (osservazione) - qualcuno è interessato a questo gattino

  •  Riservato - cauzione fatto e gattino è non più disponibile.

  • Disponibile - il cucciolo libero per riservazione o prendere.

  • Cucciolo da compagnia: è definito tale il cucciolo che, benché sia un degno rappresentante della razza, ha però qualche difetto che gli preclude la carriera espositiva e/o riproduttiva (obligatorio di sterelisazzione)

  • Cucciolo da riproduzione: in questo caso il cucciolo è considerato non solo un valido rappresentante della razza ma viene giudicato interessante e utile il suo inserimento in un programma di allevamento. E’ possibile, e nemmeno tanto infrequente, che i cuccioli da riproduzione vengano ceduti “con contratto chiuso”, detto anche “con vincolo”.

  • Cucciolo da esposizione: è il cucciolo che viene generalmente considerato “perfetto” per poter concorrere in esposizione (anche se nessun allevatore può ragionevolmente garantire i risultati in expo di un suo cucciolo!). Non ha difetti di standard anzi, ha qualche caratteristica veramente pregiata, per esempio un particolare colore di occhi oppure una certa disposizione del colore o forma della testa tale da renderlo “irresistibile” per il palco delle esposizioni.

  • Pedigree!!!!!!!

Il punto di partenza per la normativa italiana è la direttiva 91/174 della Comunità Europea. In quanto direttiva comunitaria, è assimilabile a una “legge quadro”, per cui ogni stato membro dell’Unione deve poi farla propria con appositi dispositivi di legge e regolamenti. Questa direttiva introduce la definizione di animale di razza, che è la seguente:

Ogni animale d’allevamento contemplato nell’allegato II del trattato, i cui scambi non siano ancora stati oggetti di regolamentazione comunitaria zootecnica più specifica e che sia iscritto oppure registrato in un registro o in un libro genealogico tenuto da un’organizzazione o da un’associazione di allevatori riconosciuta

  • Cos’è il pedigree

  Iniziamo subito col dire che il pedigree è la carta d’identità del gatto, l’unico documento che   attesta la provenienza del micio e che ne qualifica l’origine come “gatto di razza”. Il pedigree è un documento emesso dalle Associazioni Feline, gli unici enti preposti a certificare le origini dell’animale. Sul pedigree sono solitamente indicati:

  1. il nome del gatto, il sesso, la data di nascita, il colore, il numero di registrazione (in alcuni casi anche il microchip)

  2. l’indicazione dei fratelli e sorelle di cucciolata

  3. il nome dell’allevatore, l’affisso dell’allevamento, l’indirizzo

padre e madre del cucciolo, con i rispettivi dati anagrafici, di colore e numeri di registrazione

la linea di discendenza, a 4 o 5 generazioni, con tutte le indicazioni anagrafiche, di colore e di registrazione per ogni gatto

  • иконка facebook
  • Круглая иконка Twitter